Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

A.I.R.E.- Anagrafe Italiani Residenti all'Estero

 

A.I.R.E.- Anagrafe Italiani Residenti all'Estero

aireOgni Comune italiano tiene un registro aggiornato dei suoi cittadini che risiedono all’estero (AIRE), così come ogni Consolato tiene uno schedario dei cittadini che risiedono nella propria circoscrizione consolare (Anagrafe Consolare). Il Consolato svolge per il cittadino che risiede all’estero alcune delle funzioni che il Comune svolge per chi risiede in territorio metropolitano.

A norma della Legge 470 del 27 ottobre 1988 i cittadini italiani che trasferiscono la loro residenza da un comune italiano all'estero devono farne dichiarazione all'ufficio consolare della circoscrizione di immigrazione entro novanta giorni dalla immigrazione.

Per i residenti nello Stato del Nuovo Galles del Sud (escluse le città di Queanbeyan e Cooma che ricadono nella competenza dell'Ambasciata d'Italia a Canberra), detta dichiarazione deve essere resa presso il Consolato Generale d’Italia a Sydney.

Per approfondimenti sull'AIRE si rimanda al sito del Ministero Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e si raccomanda di  controllare la guida dei diritti e doveri del cittadino italiano residente all'estero pubblicata dal Ministero dell'Interno, nonché  la guida fiscale per i residenti all'estero.

 

ISCRIZIONE ALL'A.I.R.E.

Qualora si intenda rimanere in Australia per più di 12 mesi é necessario iscriversi all'AIRE.

Occorre registrarsi e seguire la procedura sul portale FAST IT, oppure spedire per posta ordinaria (PO Box Q1924, QVB NSW 1230) o consegnare personalmente presso lo sportello informazioni del Consolato durante l'orario di apertura al pubblico (Level 19, 44 Market Street, Sydney) il modulo di iscrizione/aggiornamento AIRE compilato in tutte le sue voci (un modulo per ogni familiare italiano e maggiorenne residente allo stesso indirizzo) insieme a copia dei seguenti documenti (per ognuno dei familiari italiani residenti allo stesso indirizzo):

  • Fotocopia del passaporto italiano valido per ognuno dei membri della famiglia in possesso della cittadinanza italiana;
  • Prova della stabile e legale residenza in NSW (fotocopia del visto di residenza rilasciato dalle Autorità australiane, per sé e per i propri familiari conviventi);
  • Prova del possesso di un indirizzo residenziale (es. fotocopia della patente di guida australiana oppure di bollette di utenze, contratto di lavoro, contratto di affitto);

Nel caso in cui gli atti di nascita dei figli minorenni nati all'estero non siano già stati registrati in Italia, i cittadini devono seguire le procedure per la trascrizione in Italia di tali atti prima di richiedere l’iscrizione all’AIRE. Per istruzioni al riguardo controllare il “How-To Certificate Registration”.

 

VARIAZIONE DEI DATI DI ISCRIZIONE ALL'A.I.R.E.

Il cittadino residente all’estero deve comunicare tempestivamente a questo Consolato Generale (nelle stesse modalità riportate sopra) qualsiasi variazione di indirizzo e composizione del nucleo familiare.

 

IMPORTANTE

A norma di legge gli schedari consolari NON hanno valore anagrafico; gli uffici consolari NON possono pertanto rilasciare certificati di residenza ne' di stato di famiglia, che potranno essere richiesti dagli interessati direttamente presso il proprio Comune di iscrizione AIRE, unico ENTE italiano delle funzioni anagrafiche.

Il Consolato potra’ rilasciare solo certificazioni di iscrizione nello schedario, nelle quali si potra' indicare che l'interessato risulta abitare all'indirizzo presente in schedario, nonché quale risulta essere, sempre nello schedario, la composizione del nucleo familiare.


18