Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Domande frequenti sugli atti di stato civile

 

Domande frequenti sugli atti di stato civile
  1. Gli atti di stato civile, riguardanti cittadini italiani residenti all’estero, emessi da uno Stato straniero come possono avere validità in Italia?
  2. Il Consolato si occupa della traduzione degli atti?
  3. Quale procedura rende i documenti ed i certificati australiani di nascita, matrimonio, morte e divorzio giuridicamente validi per il nostro Paese?
  4. Come si consegnano i certificati al Consolato?
  5. Cosa occorre per sposarsi in NSW davanti ad un'Autorità australiana?
  6. Come posso ottenere un certificato di stato civile (nascita, matrimonio, etc.)?
  7. Devo prenotare un appuntamento per usufruire di un servizio dello Stato Civile?
  8. Quanto costano i servizi erogati dall'Ufficio di Stato Civile?
  9. Devo registrare la nascita di mio/a figlio/a: come devo procedere? E' possibile richiedere contestualmente il rilascio del passaporto per il/la bambino/a?
  10. Voglio registrare il mio matrimonio o il divorzio: come procedo?
  11. Mi serve un certificato di Stato di famiglia o di residenza, come posso ottenerli?

 

1. Gli atti di stato civile, riguardanti cittadini italiani residenti all’estero, emessi da uno Stato straniero come possono avere validità in Italia?
I certificati di nascita, matrimonio, morte e le sentenze di divorzio devono essere trascritti, ossia registrati, dai Comuni italiani nell’apposito registro di stato civile. La trasmissione degli atti di stato civile ai Comuni viene effettuata dell’Ufficio consolare nella cui giurisdizione il cittadino italiano risiede. La trascrizione è fondamentale per la registrazione e l’aggiornamento delle vicende di stato civile dei cittadini italiani residenti all’estero.

2. Il Consolato si occupa della traduzione degli atti?
No. Per la traduzione bisogna rivolgersi ad uno dei traduttori NAATI.

3. Quale procedura rende i documenti ed i certificati australiani di nascita, matrimonio, morte e divorzio giuridicamente validi per il nostro Paese?
Gli atti pubblici australiani che devono essere utilizzati in Italia devono necessariamente essere legalizzati mediante attestazione detta apostilla, che certifica l’autenticità della firma e la veridicità del sigillo apposti sull’atto, ai fini della sua validità legale.

Per legalizzare un documento australiano bisognerà rivolgersi all'ufficio competente in materia:

DEPARTMENT OF FOREIGN AFFAIRS AND TRADE
Sydney Passports Office – Authentications Sections
Level 7, 26 Lee Street, Sydney 2000
G.P.O. Box 9807
Tel: (02) 9207 6904 Fax: (02) 9207 6908

4. Come si consegnano i certificati al Consolato?
Di persona, senza appuntamento, o per posta. Maggiori informazioni nella pagina dedicata allo stato civile.

5. Cosa occorre per sposarsi in NSW davanti ad un'Autorità australiana?
Pregasi controllare nel sito dedicato del Registry locale.

6. Come posso ottenere un certificato di stato civile (nascita, matrimonio, etc.)?
Il Consolato non può emettere tali certificati. Si dovrà quindi contattare il Comune di appartenenza in Italia per richiederne una copia. È infatti il Comune l'unico Ente designato per legge al rilascio di tali certificati.

7. Devo prenotare un appuntamento per usufruire di un servizio dello Stato Civile?
No. Basta presentarsi in oriario di apertura al pubblico.
Alcuni servizi dell'Ufficio di Stato civile possono essere erogati per posta, come ad esempo la registrazione di nascite, matrimoni e morte. Maggiori informazioni le trovate nella pagina dedicata allo stato civile.

8. Quanto costano i servizi erogati dall'Ufficio di Stato Civile?
Le trascrizione di atti di stato civile è gratuita. 

9. Devo registrare la nascita di mio/a figlio/a: come devo procedere? E' possibile richiedere contestualmente il rilascio del passaporto per il/la bambino/a?
Si dovrà portare l'atto di nascita del minore seguendo le regole che si trovano nell'How-To Certificate registration (l'atto dovrà essere un originale apostillato e tradotto).  Per la richiesta del passaporto in giornata dovranno essere rispettate le procedure presenti nell'How-To Italian Passport. Andranno pagati anche i diritti di urgenza per gli atti da rilasciare entro le 24 ore (Art. 74).

NB: I CERTIFICATI NON VERRANNO RESTITUITI DAL CONSOLATO. È QUINDI SUGGERITO DI RICHIEDRE “CERTIFIED COPIES” DAL REGISTRY OFFICE.

10. Voglio registrare il mio matrimonio o il divorzio: come procedo?
Per registrare il certificato di matrimonio si prega di consultare la pagina dedicata dello stato civile sotto la voce "Matrimonio" o "Divorzio".

NB: I CERTIFICATI NON VERRANNO RESTITUITI DAL CONSOLATO. È QUINDI SUGGERITO DI RICHIEDRE “CERTIFIED COPIES” DAL REGISTRY OFFICE.

11. Mi serve un certificato di Stato di famiglia o di residenza, come posso ottenerli?
Gli schedari consolari non hanno valore anagrafico; gli uffici consolari non possono pertanto rilasciare certificati di residenza ne' di stato di famiglia. Il Consolato potra’ rilasciare solo certificazioni di iscrizione nello schedario, nelle quali si potra' indicare che l'interessato risulta abitare all'indirizzo presente in schedario, nonché quale risulta essere, sempre nello schedario, la composizione del nucleo familiare.

Il certificato di residenza AIRE o di residenza, così come lo stato di famiglia potranno essere rilasciati dall'unico ente italiano titolare delle funzioni anagrafiche, cioe' dal Comune di iscrizione AIRE.


193