Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Per discendenza

 

Per discendenza

Cittadinanza per discendenza ("iure sanguinis")

In linea generale è cittadino italiano il figlio di genitori (padre o madre) cittadini italiani.

La cittadinanza si trasmette da genitore in figlio senza limiti di generazione, con la condizione che nessuno degli avi abbia mai rinunciato alla cittadinanza, mentre la trasmissione della cittadinanza per linea materna è possibile solo per i figli nati dopo il 1º gennaio 1948.

E' italiano anche il figlio minorenne convivente con il genitore alla data in cui quest’ultimo acquista o riacquista la cittadinanza italiana.

 

Accertamento del possesso della cittadinanza

Se la discendenza di una persona da genitore o avo italiano non risulta nei registri dello stato civile italiano, occorre accertarla e avere la conferma che tutti gli ascendenti abbiano mantenuto e quindi trasmesso la cittadinanza italiana.

L’autorità competente ad effettuare l’accertamento è determinata in base al luogo di residenza:

  • Per i residenti all’estero è l’autorità diplomatico-consolare territorialmente competente;
  • Per i residenti in Italia è l’ufficiale di stato civile del Comune di residenza.

 

Come richiedere la cittadinanza italiana per discendenza

Si prega di controllare l'how-to cittadinanza per discendenza che contiene tutte le istruzioni ed i moduli necessari per la richiesta.

Si ricorda che per presentare la richiesta di cittadinanza è necessario prendere un appuntamento attraverso il nostro sistema di prenotazione online.

 

 


172